ilMioDono

Progetto multimediale - Titolo provvisorio “Anna e Francesco educatori ribelli” - Produzione di un video/film

Dettagli iniziativa Progetto multimediale - Titolo provvisorio “Anna e Francesco educatori ribelli” - Produzione di un video/film

Narrazione delle personalità di Anna Maria Feder attraverso i suoi scritti contenuti nei Carnet di Route e della sua attenzione per l’educazione delle giovani ragazze. Lei è stata la fondatrice dello scautismo femminile a Treviso subiti dopo la fine della seconda guerra mondiale. La sua profonda spiritualità e la sua capacità di indicare e perseguire i valori morali hanno fatto di lei un punto di riferimento per migliaia di persone. Anna Maria è stata Commissaria Nazionale AGI della Branca Guide.

Francesco Piazza nasce artista. Fin dai primi anni manifesta le sue capacità artistiche di disegnatore e pittore oltre che di poeta attento alla natura e ai valori famigliari. Anche lui si imbatte nello scautismo nel secondo dopoguerra diventando un Capo educatore dal fascino prorompente. Tutti i suoi ragazzi lo amavano per la sua innata fantasia nel proporre le attività formative. È stato uno dei Capi fondatori degli Scout d’Europa nel 1976. Ha composto 52 Canti Scout dai contenuti pedagogici.

Anna Maria e Francesco, dopo il loro servizio in ambito scout, sono stati coniugi accoglienti nella loro casa, sempre aperta alle persone e ai contenuti educativi, alla cultura e al riconoscimento della Bellezza attraverso i dipinti, le acqueforti e le poesie di Francesco.

Le analisi etiche della vita e della storia trovavano spesso aperture al dialogo e al confronto fraterno.ì

Scopo del progetto:

  • Far conoscere le vite esemplari di Anna Maria e Francesco;
  • La dedizione in ogni momento a favore dell’educazione delle ragazze e dei ragazzi;
  • La proposta di valori positivi per la formazione di una coscienza incrollabile verso il bene comune;
  • Saranno esaltati gli scopi formativi presenti nello scautismo mondiale riferiti all’ambiente; all’amicizia fra le persone e i popoli, alla spiritualità, alla comunità e al servizio verso il prossimo;
  • Apertura al dialogo e all’accoglienza nelle diversità che ogni persona manifesta.

Il progetto multimediale diventerebbe strumento di proposta e di riflessione nell’emergenza educativa che l’attuale società manifesta a vari livelli.


Fai un gesto semplice dona adesso

  • 10€
  • 20€
  • 30€