ilMioDono

PROGETTO ARONA

Dettagli iniziativa PROGETTO ARONA

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso terapeutico-abilitativo rivolto a ragazzi adulti disabili psichici.Si sente l'urgenza etica di dimostrare che la qualità di vita dei ragazzi è effettivamente migliorabile senza l'utilizzo di farmaci ma con la somministrazione di normali esperienze di vita piacevoli e strutturate in modo da aiutare il ragazzo a riconoscersi come soggetto primario delle proprie scelte.Con la presenza di figure professionali qualificate (medico, educatrice), si promuove una esperienza innovativa mirata ad aiutare i ragazzi 'a crescere' perché sono in grado di evolvere durante la loro vita.Le sedute sono settimanali della durata di 3 ore per 1 anno.Contemporaneamente si aiuteranno le famiglie a maturare l'idea del 'Dopo di Noi' durante il 'Durante Noi'.

Fai un gesto semplice dona adesso

  • 20€
  • 40€
  • 60€

Guarda le altre iniziative di

LA RICERCA GENETICA PER LA SINDROME

La sindrome di Wolf-Hirschhorn è causata da delezione parziale del braccio corto di 1 cromosoma 4. E' una sindrome in cui la complessità dei segni clinici varia in rapporto alla grandezza della delezione. I segni clinici che definiscono il fenotipo di questa condizione sono ritardo mentale, aspetto peculiare del volto, ritardo di crescita e convulsioni. Tutti questi segni mappano in una regione molto piccola. In questa regione devono risiedere i geni responsabili del fenotipo. Geni diversi sono responsabili dei segni clinici di questa condizione. In particolare, LETM1 è il maggior gene candidato per l'epilessia. Non sono noti finora geni candidati per il grave ritardo di crescita che caratterizza la WHS. Obiettivo è individuare i geni responsabili dell'epilessia e identificare le cure .

Scopri di più

PROGETTO AUTONOMIE

Il Progetto Autonomie, dal 2004 ogni anno, promuove una innovativa esperienza di potenziamento di autostima e di autonomia per ragazzi portatori di handicap grave generato da una situazione sindromica congenita, come la Sindrome Wolf-Hirschhorn (WHS). Il Progetto prevede 8 giorni all'anno in cui i ragazzi svolgono sia attività ludiche e ricreative tipiche di un soggiorno estivo, sia training abilitativi e comunicativi mirati al miglioramento delle loro capacità e quindi della loro qualità di vita futura. Il progetto prevede poi il reporting alle famiglie e, se necessario, anche alle strutture territoriali di appartenenza. Ogni ragazzo è affiancato da un educatore, con specifica formazione sulla WHS e sulle modalità di training mirate all'acquisizione degli obiettivi abilitativi prescelti.

Scopri di più