ilMioDono

Natale alla Casa degli Angeli

Dettagli iniziativa Natale alla Casa degli Angeli

Un Natale di luce per Bang-Oen  Appello dalla Casa degli Angeli di Bangkok

Riceviamo dalla Thailandia:

Bang-oen ha un anno....la seguiamo da inizio anno, è una bimba abbandonata appena nata. Lei non ha handicap fisici, sicuramente avrà delle ferite affettive ...

È molto fragile quella bimba. E la sua crescita è un po' lenta.

Siccome i suoi genitori si drogavano, forse questo avrà un impatto sulla salute della piccola...

Temiamo che abbia qualche handicap più avanti. Ultimamente e’ diventata troppo malata e viene ricoverata spesso.

Lei, la piccola, non vive alla Casa degli Angeli ma l'assistiamo per quanto possibile.

C’è una signora, anche se povera, che l'ha accolta e le fa da mamma: abbiamo visto che è meglio che rimanga con lei ma le andiamo incontro aiutandola in tutto quanto possibile.

È una bimba bellissima. Vi mandiamo la sua foto.

Eudoxie e Andreina


A pochi chilometri da Bangkok, capitale della Thailandia, vi è una piccola realtà che da anni porta avanti un servizio importante, con cura e dedizione: è la Casa degli Angeli. Le persone che attraverso NADIA hanno avuto l'occasione di passare, anche solo per qualche ora, da questo luogo, conservano nel cuore la dolcezza, la determinazione, l'impegno di chi si presta quotidianamente a questo servizio, assieme alla sofferenza e alle difficoltà che i piccoli ospiti e le loro mamme devono affrontare ogni giorno. La Casa degli Angeli, dal 2007, accoglie bambini con disabilità e le loro mamme. La persona disabile viene considerata un peso e una vergogna per la tradizione thailandese e quindi questa struttura risulta essere uno dei pochi centri accoglienti e protetti dove una mamma può prendersi cura del proprio figlio disabile, anche con programmi di fisioterapia appropriati per le esigenze di ciascuno. Attraverso il sostegno a distanza, cerchiamo per quanto possibile di dare un supporto che aiuti la struttura a far fronte alle esigenze di tutti i giorni. Condividiamo e seguiamo periodicamente le storie di questi bambini e delle loro mamme, consapevoli che solo attraverso una realtà di questo tipo possono sperare in un futuro dignitoso e sereno. Ci ha colpito questa storia che non parla di disabilità, ma di abbandono, e la determinazione con cui vogliono prendersi cura di questa bambina e darle la possibilità di un futuro dignitoso.

Vogliamo raccogliere fondi, in questo Natale 2019, per questa bambina, che ha trovato una mamma di cuore che si prende cura di lei, attraverso la grande famiglia della Casa degli Angeli.


Fai un gesto semplice dona adesso

  • 300€
  • 50€
  • 20€

Guarda le altre iniziative di

CENTRO NUOVO FIORE

NADIA Onlus si è schierata al fianco di ICPLF (In Cammino Per La Famiglia) a supporto del progetto "Centro Nuovo Fiore" in Etiopia. In particolare, il progetto si sviluppa ad Addis Abeba e si rivolge a 110 minori di diverse età comprese tra i 5 e i 18 anni e alle loro famiglie che vivono in condizioni economiche disagiate . L'obiettivo del progetto è quello di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita dei beneficiari, garantendo loro beni di prima necessità , istruzione e medicine . Il denaro ricevuto tramite il sostegno a distanza viene utilizzato per pagare i mezzi di trasporto, la retta della scuola, gli abiti, le scarpe, la cancelleria e le emergenze sanitarie. Ci sono tante cose ancora da fare: aiutaci ad aiutare.

Scopri di più

CAMBOGIA: CURA E SUPPORTO A PERSONE CON DISABILITA'

L'intervento è rivolto a 90 bambini disabili di 6 centri presenti nella provincia di Battambang, in Cambogia, e a 90 famiglie nel cui nucleo è presente una persona con disabilità. Il personale qualificato fornisce servizi di fisioterapia ai bambini. I genitori vengono coinvolti e formati sulle tecniche specifiche al fine di garantire un efficace proseguimento della terapia in autonomia.Si lavora inoltre sul miglioramento dello stato nutrizionale dei beneficiari e delle loro famiglie. Infine, con l'obiettivo di sensibilizzare l'intera popolazione sulla tematica della disabilità, attualmente un tabù nella cultura cambogiana, vengono organizzati cicli formativi rivolti alle famiglie e all'intera comunità.

Scopri di più

CAMPAGNA CONTRO LE DIPENDENZE

NADIA Onlus ha avviato una campagna di prevenzione e contrasto delle "Nuove Dipendenze" che minacciano in maniera subdola famiglie intere. A tal proposito, è stato realizzato un Vademecum informativo (" Decalogo per le famiglie sulle Nuove Dipendenze ") che spiega quali accorgimenti prendere e quali cambiamenti d'abitudine osservare per salvaguardare maggiormente i figli e gli altri familiari dalle dipendenze tra cui: navigazione in Internet, bullismo a scuola, bullismo in strada, bullismo sui social network, gioco d'azzardo, alcolismo e droghe di ultima generazione . L'obiettivo è quello di raggiungere e sensibilizzare una fetta sempre più ampia di popolazione attraverso l'organizzazione di assemblee pubbliche e laboratori scolastici con il supporto di un'équipe di specialisti.

Scopri di più