ilMioDono

A.G.E.O.P. Ricerca Onlus

A.G.E.O.P. Ricerca Onlus

Dettagli Organizzazione

A.G.E.O.P. RICERCA ONLUS, Associazione genitori oncoematologia pediatrica con sede al Policlinico Sant'Orsola-Malpighi, da oltre trent'anni si prende Cura dei piccoli pazienti oncologici e delle loro famiglie. A.G.E.O.P. lavora sul Presente, per migliorare le loro condizioni di vita dei bambini che oggi si ammalano di tumore, e sul Futuro, finanziando la Ricerca Scientifica per un domani senza malattia.

AGEOP RICERCA ONLUS

Sostieni le iniziative in corso

IL PROGETTO DI ACCOGLIENZA INTEGRATA

AGEOP gestisce un Sistema Integrato di Accoglienza ( SIA ), con il quale, ogni anno,offriamo ospitalità ed assistenza gratuita a 120 bimbi e famiglie . Al suo centro si collocano 3 case d'accoglienza specifiche per ogni fase dell'iter di cura . Il SIA rappresenta per molti l'opportunità concreta accedere alle cure più efficaci. Quando un bimbo si ammala di tumore, infatti, uno dei due genitori lascia il lavoro e il reddito della famiglia si dimezza. L'accoglienza offre alle famiglie la tranquillità per affrontare al meglio gli step clinici. Il SIA offre un accompagnamento a 360° che comprende laboratori di arte-terapia, yoga per le mamme, letture animate, con il costante accompagnamento di mediatori culturali. Il SIA con il sistema di laboratori e di mediazione costa € 30 al giorno.

Scopri di più

Psicoterapia

<p Normal"AGEOP supporta il servizio di Psicooncologia fornito a bambini e famiglie all’interno del Reparto di Oncoematologia Pediatrica, finanziando i contratti di 2 psicologhe. /p p Normal">Questo progetto si fonda sulla consapevolezza di quanto sia fondamentale l’aiuto psicologico in ogni fase del percorso di cura.

Scopri di più

Riabilitazione psicosociale

Laterapia riabilitativa ha un ruolo fondamentale per accompagnare i bambini nel periodo di stop-terapia e fuori-terapia, supportandoli nelristabilire fiducia in se stessi e nelle relazioni con i coetanei, per riscoprire le proprie potenzialità, concentrarsi sulle loro abilità piuttosto che sulle disabilità e ritrovare la propria autostima. Il progetto si compone di attività quali, vacanze avventura, laboratori tematici, attività sportive, escursioni di 1 o più giorni, realizzati con la costante supervisione di counselor e psicologhe. Questi percorsi incoraggiano i ragazzi a guardare la loro malattia da un altro punto di vista e li stimolano a mettere a frutto tutte le proprie capacità, ricostruendo spazi di condivisione e socialità al di fuori della vita ospedalizzata.

Scopri di più

Notizie

{{ elemento.propertyMap['jcr:title'] }}.

Leggi tutto