ilMioDono

il giardino delle sensazioni

Dettagli iniziativa il giardino delle sensazioni

Il progetto permette di effettuare in ambiente naturale la "garden therapy" attraverso la stimolazione dei sensi, percezione degli odori, dei colori, sensazioni tattili e uditive non ultimo la possibilità di incentivare la percezione del gusto attraverso la raccolta di frutti coltivati all'interno del giardino.Si vuole aprire al territorio, oltre che agli utenti del Centro Socio Terapeutico Riabilitativo il giardino in costruzione creando percorsi e aree che possano trasmettere sensazioni diverse ai frequentatori del giardino e creare un'area protetta per i malati con patologia neurodegenerativa oltre ad avere un'area dove svolgere attività occupazionali di orto terapia. I viali del percorso, agibile in carrozzina, saranno di diversa qualità per permettere una riabilitazione differenziata.

Fai un gesto semplice dona adesso

  • 50€
  • 70€
  • 100€

Guarda le altre iniziative di

Coltiviamo Insieme

Il progetto ha l'obiettivo di realizzare una SERRA PEDAGOGICA, una struttura eco-ambientale, per l'avviamento al lavoro di persone disabili. Questa costruzione avrà la finalità di: Consentire di coltivare un interesse che diventi hobby; Stimolare la capacità di espressione; Permettere una moderata attività fisica; Agire sul sistema motivazionale; Stimolare iniziativa e senso responsabilità; Migliorare capacità di relazione e socializzazione. L'obiettivo sarà raggiunto attraverso: Costruzione di serre agibili, Acquisto delle attrezzature per il completamento di microfiliere produttive, Costruzione di spazi dedicati al lavoro di personale disabile e attività terapeutiche, Adattamento di attrezzature specifiche per lo svolgimento di attività per personale disabile.

Scopri di più

Virtual Robotic Rehabilitation System

Il progetto nasce dalla necessità di centralità della persona nell'organizzazione sociale di assistenza ed intervento per la salute promuovendone le abilità e l'integrazione nella famiglia e nel territorio. Vorremmo acquistare il dispositivo per la riabilitazione motoria virtuale in sede e via telematica, Virtual Robotic Rehabilitation System (VRRS), il cui costo è di 100.000,00 euro+iva . L'attività riabilitativa motoria e neurocognitiva è centrale nel percorso di accoglienza ed assistenza in quanto prevede di operare secondo un Piano Educativo Individuale (PEI) su ogni persona accolta; in modo che tale PEI indichi i percorsi utili al singolo (A), la modalità di coinvolgimento della famiglia (B) e dell'assistente (C) per una migliore integrazione e finalizzazione operativa degli attori.

Scopri di più

BASKIN - UN CANESTRO PER L'INCLUSIONE

L’iniziativa pone come finalità principale l’acquisizione di abilità attraverso il gioco, che si esprime in questo caso a livello sportivo con regole e modalità mutuati dalla pallacanestro. L’attività potenzia le capacità cognitive attraverso il movimento e l’inclusione sociale, attraverso il rapporto empatico legato agli schemi e allo sviluppo del gioco. In particolare, si fa presente come la necessità della corsa, la realizzazione dello schema, l’attenzione volta ai compagni di squadra nel promuovere la loro inclusione per andare a canestro siano aspetti fondamentali che favoriscono terapeuticamente l’attenzione complessa, le abilità visuo-spaziali, la memoria, la comunicazione e l’aspetto critico. Il secondo fine è quello di favorire l’organizzazione di una rete territoriale sanitaria assistenziale che mutui interventi spesso isolati in ambito scolastico, lavorativo e durante l’invecchiamento sia esso para fisiologico sia patologico.

Scopri di più

Galleria fotografica