ilMioDono

associazione patronesse per l'assistenza bambino spedalizzato

associazione patronesse per l'assistenza bambino spedalizzato

Dettagli Organizzazione

L'Associazione Patronesse per l'assistenza del bambino degente nasce nel 1982 subentrando al Comitato Patronesse che, nel 1900, insieme ai medici Branzandi e Baldassarri, fondarono l'ospedale pediatrico "Salesi". L'Associazione, fin dalla sua costituzione, si propone di promuovere e svolgere iniziative per l'assistenza e la tutela del piccolo paziente e della sua famiglia che si trovano a vivere una situazione di grave disagio fisico e psicologico in un ambiente estraneo e ansiogeno quale ogni ospedale si rivela. Le patronesse operano con determinazione ed energia proprio per far sì che il contatto con tale realtà sia il più possibile sereno ed incoraggiante per bambini e genitori.

Associazione Patronesse

Sostieni le iniziative in corso

Casa di Accoglienza

L' Ospedale Pediatrico Salesi di Ancona ha un bacino di utenza molto ampio, che valica spesso i confini della regione. Per i familiari dei bambini ricoverati, che risiedono lontano e sono costretti a lunghe degenze, il problema dell'alloggio è molto grave. La Casa Accoglienza "Anna Galvani" offre un aiuto fondamentale insieme ad un'ospitalità cordiale. Vengono messi a disposizione posti letto, locali, servizi e strumenti comuni, che ogni ospite utilizza secondo le sue necessità, nel pieno rispetto delle esigenze di tutti. La Casa Accoglienza ha costi di mantenimento ineludibili e, in questo momento, ha bisogno di manutenzione urgente.

Scopri di più

Assistenza ai malati

L'Associazione svolge numerose attività sia all'interno che all'esterno dell' Ospedale pediatrico "Salesi" di Ancon a. Le Patronesse ACCOLGONO all' ingresso; VISITANO giornalmente i reparti per dare sostegno ai piccoli ricoverati e alle loro famiglie; ORGANIZZANO attività ricreative per i bambini in sala giochi; OFFRONO servizi di Pet Therapy, Clown therapy, Art therapy; FINANZIANO un progetto di "Ospedale diagnostico diurno" a supporto del reparto di neuropsichiatria infantile; DONANO apparecchiature mediche ai vari reparti; PARTECIPANO ad un progetto internazionale che si occupa di bambini stranieri malati, non curabili nei loro paesi; GESTISCONO una casa-accoglienza per ospitare i familiari dei piccoli ricoverati. Per sostenere e migliorare questi servizi chiedono un sostegno.

Scopri di più

Notizie

{{ elemento.propertyMap['jcr:title'] }}.

Leggi tutto